Il free press per il tuo tempo libero

DOMUS AUREA: VISITA AL CANTIERE DI RESTAURO CON REALTÀ VIRTUALE

in corso fino al 31 dicembre 2018

Domus Aurea – viale della Domus Aurea, 1. Ogni sabato e domenica dalle 9:00 alle 16:45 (ultimo ingresso ore 15:30). Quota di partecipazione € 14 + diritto di prenotazione, gratis per bambini al di sotto dei 6 anni – prenotazione obbligatoria

Tel. 06 39967700  |  www.coopculture.it       

Un affascinante viaggio nel tempo attende i visitatori della Domus Aurea, uno dei siti archeologici più famosi al mondo. L’ esperienza, tra virtuale e reale,  si apre con un video racconto che esplora gli ambienti originari e illustra la storia del monumento attraverso immagini ricostruttive in 3D. Il percorso guidato conduce nella Sala della Volta Dorata dove si trova l’innovativa installazione tecnologica che attraverso il visore bioculare consente un’esperienza immersiva dello spazio. Si mostrerà nel suo splendore il fasto e la ricchezza dell’antica sala che l’Imperatore Nerone fece costruire nel cuore della città dopo l’incendio del 64 d.C. La nuova residenza, per i marmi pregiati e le volte decorate d’oro e pietre preziose, prese il nome di Domus Aurea, la casa d’oro.

Alla morte dell’imperatore i suoi successori cercarono di cancellarne il ricordo (damnatio memoriae) a cominciare dal suo immenso palazzo. I lussuosi saloni furono riempiti di terra e le fastose decorazioni rimasero nascoste fino al Rinascimento quando alcuni artisti appassionati di antichità, tra cui Pinturicchio e Raffaello, calandosi dall’alto in quelle che loro pensavano fossero delle grotte, riscoprirono i motivi decorativi delle volte. Per questo le decorazioni furono chiamate “grottesche”. Quanto videro nella Domus Aurea diventò un modello per gli artisti del Rinascimento e del Barocco, segnando profondamente lo sviluppo dell’arte in tutto il mondo. Il sito è accessibile esclusivamente con visita didattica con prenotazione obbligatoria.

Check in Rome - un' iniziativa di Markonet in collaborazione con Aeroporti di Roma e Codacons | direttore: Stefano Zerbi